PORTOVENERE

Venendo dal mare la prima cosa che si incontra sono le rocce del promontorio dove sorge la chiesa di San Pietro.
Questa costruzione, distrutta e ricostruita più volte e oggi in stile gotico, vive da oltre 2000 anni ed è il vero simbolo di questo borgo. Infatti già dall' antichità Porto Venere era conosciuta ed abitata dai romani e, dove ora c' è la chiesa di San Pietro, prima vi era un tempio dedicato a Venere.
La leggenda vuole che S. Pietro sbarcò in italia proprio qui e una volta celebrata messa, parte del promontorio sprofondò portando con se il tempio pagano.

Ma questa non è l'unica attrattiva di questo paese: infatti troviamo, in posizione dominante rispetto al paese, un castello del '500 eredità della dominazione genovese avutasi in questa zona. La funzione di borgo fortificato durò circa fino al 1400 quando gli Aragonesi misero al sacco la città.

Oggi Porto Venere è amata dai turisti che la visitano per i suoi paesaggi semplici ma molto suggestivi, per i variopinticolori delle sue case-torri disposte su file parallele e ancora per l' amenità dei suoi vicoli.

Anche se disposte in posizione meno suggestiva non può non ricordare la chiesa di S. Lorenzo, costruzione gotica, al cui interno è ancora possibile provare suggestioni quasi irreali.

Di fronte a Porto Venere troviamo l' isola della Palmaria, collegata alla terraferma tramite traghetti sia da La Spezia, che da Lerici che dalla stessa Porto Venere.

Leggi la guida.

Brochure di Porto Venere

Porto Venere tra storia e arte

Parco turistico

Sentieri del parco

Castello Doria

Isola Palmaria

Questo sito utilizza cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cliccando su Ok o chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Further information